AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Cup e Recup Lazio, la Regione convoca USB: sospeso lo sciopero di lunedì 3

Nazionale -

La lotta dei lavoratori e delle lavoratrici di CUP e Recup delle Asl di Roma sostenuta dall’Unione Sindacale di Base sta facendo dei passi in avanti.
Lunedì scorso dopo l'occupazione della Regione Lazio da parte di un nutrito gruppo di lavoratori e lavoratrici, sono arrivate le proroghe sul cambio appalto e sabato la Regione Lazio ha convocato per mercoledì 5 settembre l'USB a un tavolo per definire i percorsi necessari a una, se pur complessa, buona risoluzione della vertenza che salvaguardi i pieni livelli occupazionali e salariali.


Per questo l'USB ha deciso insieme a lavoratori e lavoratrici di sospendere temporaneamente lo sciopero di lunedì 3 settembre, revocando il presidio sotto la Regione previsto in contemporanea, essendo state accolte, seppur in parte, le richieste espresse all'incontro strappato in regione dopo un presidio/occupazione.


Riteniamo fondamentale portare a questo tavolo la richiesta di un impegno totale della Regione Lazio per far sì che si garantiscano pienamente i livelli salariali e occupazionali e che si proceda a rivedere e abbandonare il sistema degli appalti e procedere verso l'internalizzazione di  lavoratori, lavoratrici e servizi del SSN gestiti dalla Regione.


Con i lavoratori la Usb chiederà inoltre che tutte le componenti politiche istituzionali della Regione chiedano al governo di sbloccare la legge regionale che riconosce  gli anni di lavoro agli esternalizzati ai fini della stabilizzazione negli organici dei lavoratori che da anni svolgono mansioni parificate ai dipendenti della Sanità pubblica ma che vivono una condizione inferiore in termini contrattuali e economici.


Nonostante apprezziamo l'apertura della Regione Lazio, con il rispetto di quanto chiesto da lavoratori e lavoratrici, non abbassiamo la guardia mantenendo le assemblee di lunedì 3 e tenendoci pronti a effettuare un nuovo sciopero se al tavolo del 5 non verranno chiari e positivi impegni su tutte le questioni poste.



Unione Sindacale di Base