AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

No alla privatizzazione dei boschi, USB scrive ai ministri Costa e Centinaio: il Testo Unico Forestale va cambiato

Nazionale -

Prima di uscire definitivamente di scena il Governo Gentiloni, quando era ancora in carica ma dopo la batosta delle elezioni del 4 marzo, approvò il Testo Unico Forestale – TUF con il quale si esternalizza la “gestione forestale attiva” a favore di consorzi misti con l'obiettivo di impossessarsi dei boschi per la produzione di ingenti quantità di biomasse.

Nel TUF si attribuisce la causa del dissesto, delle alluvioni e degli incendi non all'arretratezza e all'abbandono delle aree interne e allo spopolamento del territorio ma alla cattiva gestione dei boschi e se ne favorisce così un taglio indiscriminato e il passaggio di gestione a Consorzi misti con la partecipazione di aziende private. Difficile non vedere dietro questo progetto l'intento di procedere ad una produzione massiccia di biomasse, indispensabili per il decollo della produzione delle centrali elettriche a biomasse nel nostro paese. E' l’ultima frontiera della truffa dello sviluppo delle energie rinnovabili realizzata a spese dei contribuenti italiani con il 22% della bolletta elettrica, e che vede, tanto per cambiare, come beneficiari ultimi di questo salasso, petrolieri e multinazionali o addirittura ambienti in odore di mafia.

Il TUF è impropriamente definito un testo unico, giacché non ha alcuna finalità di riordino del complesso di leggi in materia, ma è stato scritto con ben altri scopi.

Oltre a scrivere ai ministri competenti l'USB sta attivando un tavolo di consultazione con associazioni ambientaliste e comitati locali per fermare questo ennesimo scempio e smascherare un'operazione che, dietro l'apparente difesa del territorio, procede alla sua ennesima svendita a vantaggio dei privati di beni pubblici di primaria importanza per la collettività. L'USB ha presentato una serie di proposte finalizzate allo sviluppo  dell'attività di manutenzione del territorio soprattutto delle aree interne esclusivamente da parte delle istituzioni pubbliche.


Unione Sindacale di Base