AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

COMUNE DI ROMA: PARTECIPATA ASSEMBLEA DEL PERSONALE

Ma quali assenteisti, stiamo garantendo il funzionamento dei servizi

 

e vogliamo le scuse dell’Amministrazione

Roma -

Dopo lo sciopero dello scorso venerdì 1 giugno, i dipendenti capitolini si sono riuniti oggi in una partecipata assemblea pubblica indetta dalle RdB-CUB presso la sala del Carroccio in Campidoglio. All'Assemblea hanno partecipato il Presidente del Consiglio Comunale Mirko Coratti, il Capogruppo PRC Adriana Spera, il Capogruppo PdCI Fabio Nobile, il Consigliere dei Verdi Luigi Di Cesare. Sono stati inoltre invitati a partecipare il Sindaco, il Vice Sindaco, l'Assessore al Personale, il Presidente della Commissione Personale e tutti i Consiglieri.

 

I principali temi discussi dell’assemblea sono stati quelli al centro del recente sciopero simbolico: la carenza di organico e la campagna denigratoria che ha investito il personale del Comune di Roma, accusato di essere fra i più assenteisti d’Italia.

 

Gianni Troiani , dirigente sindacale delle RdB-CUB al XIX Municipio, ha messo in rilievo la carenza ormai strutturale di personale soprattutto nei Municipi, carenza che si riverbera direttamente nel rapporto con i cittadini, ai quali va per questo un servizio di qualità inferiore.

Maria Luisa Olivari, responsabile RdB per il Servizio Ispettivo Annonario, ha messo in rilievo la pesante ristrutturazione del Servizio che si traduce in una forte demotivazione del Personale. Olivari ha inoltre rilevato come il dato relativo alle assenze del personale possa risentire del forte impegno che gli Ispettori Annonari stanno sostenendo per la loro riqualificazione, da cui deriva un incremento delle ore utilizzate come diritto allo studio.

Caterina Fida, responsabile RdB per il Settore Scolastico - Educativo, ha messo in luce le patologie cui, in questo contesto, va inevitabilmente soggetto il personale ed ha evidenziato con energia come le cure draconiane imposte nel settore dall'Amministrazione, con la complicità di Cgil Cisl Uil, non servano certo a migliorare la qualità del servizio per i piccoli utenti.

 

Le RdB-CUB hanno invitato l'Amministrazione - e daranno seguito all’invito con una richiesta formale - a rendere pubblici i dati sul presunto assenteismo, per evidenziare che i dati pubblicati sulla stampa si riferiscono all'esercizio di diritti da parte dei dipendenti (conteggiano ad esempio la fruizione di permessi per maternità, per cure parentali, per il diritto allo studio, ecc.).

 

In merito alle accuse di assenteismo, l’Assemblea  invitato gli Amministratori e a presentare le proprie scuse ai dipendenti. Il Presidente Coratti si è assunto l’impegno a sensibilizzare i Consiglieri affinché partecipino all’imminente Consiglio Comunale sulle politiche del personale ed a garantire i diritti di rappresentanza a tutte le espressioni sindacali. I Capigruppo Spera e Nobile ed il Consigliere Di Cesare hanno espresso la loro solidarietà ai dipendenti comunali.

 

Le RdB hanno infine invitato gli stessi intervenuti a esprimere con un atto concreto la loro piena solidarietà a tutto il personale comunale, di ruolo e precario, che rappresenta l'elemento di garanzia del funzionamento dei servizi pubblici e di tutela dei cittadini, contro ogni deriva aziendalistica e privatistica.

RdB Pubblico Impiego