AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

PRECARI PA: GRANDE SUCCESSO DELLA MANIFESTAZIONE E DELLO SCIOPERO DEI LAVORATORI PRECARI

Roma -

USB, OGGI INIZIA UN PERCORSO CHE DEVE PORTARE ALLA STABILIZZAZIONE DI TUTTI I PRECARI DEL PUBBLICO IMPIEGO 

 


"Quella di oggi è stata una giornata importante nella lotta alla precarietà" dichiara Cristiano Fiorentini dell'Esecutivo Nazionale USB PI "un momento unitario che ha ricomposto le vertenze dei precari che operano in diversi settori della Pubblica Amministrazione con l'obbiettivo comune della stabilizzazione dei lavoratori e delle funzioni da loro svolte".


Nonostante le provocazioni messe in atyo dalle forze dell'ordine nei confronti dei manifestanti provenienti da fuori Roma, la manifestazione ha visto la partecipazione di oltre un migliaio di persone afferenti a diversi settori e con diverse tipologie contrattuali, LSU, precari della Ricerca, dei VVFF, educatrici dei nidi e delle materne, della Sanità, ex LSU e LPU, hanno portato la loro rabbia e le loro rivendicazioni davanti al Ministero della Madia. Una delegazione di USB ha incontrato il Capo Gabinetto Dr. Polverari, il capo segreteria del Ministro Dr. Caligiuri e la Dr.ssa Barilà. 


 "Abbiamo rappresentato tutte le criticità presenti nella norma di stabilizzazione dei precari pubblici che vanno risolte per renderla davvero efficace" continua Fiorentini "sia per quanto riguarda alcune piccole rifiniture che per quanto concerne nodi molto più complessi come quello relativo agli LSU e ai VVFF. Il Ministero si è impegnato ad aprire un percorso con il coinvolgimento degli altri protagonisti istituzionali necessari per affrontare seriamente le questioni poste, mantenendo un'interlocuzione con USB".


"Diamo un giudizio positivo della giornata di oggi sia in termini di mobilitazione che rispetto all'esito dell'incontro. Oggi parte un percorso che continuerà a vederci protagonisti e sul quale vigileremo affinché arrivino risposte concrete alle più che legittime aspettative dei precari. Manteniamo lo stato di agitazione del personale interessato e costruiremo nuove iniziative rivolte anche nei confronti degli altri attori istituzionali coinvolti" conclude il dirigente USB.