AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

SCIOPERO TPL, TRATTATIVA AL MINISTERO. USB VERSO LA CONFERMA DELLE 4 ORE DI ASTENSIONE

Roma -

È in corso in queste ore un tentativo da parte del Ministero dei Trasporti di trovare una mediazione per scongiurare lo sciopero nazionale nel Trasporto Pubblico Locale di domani 6 luglio. Un tentativo che arriva a poche ore dallo sciopero e che si profila limitato al ripristino di alcune norme del tanto discusso Regio Decreto 148/31 attraverso un ipotetico iter istituzionale che rischia comunque i soliti tempi biblici.

L'Unione Sindacale di Base ha proclamato 4 ore di sciopero per difendere il diritto dell'esercizio di sciopero nei servizi pubblici essenziali, contro la politica delle privatizzazioni, le norme per la riorganizzazione dei Servizi Pubblici Locali (SPL) e delle aziende partecipate che prevedono fusioni, chiusure/ liquidazioni, con un esubero di personale previsto di oltre 300.000 lavoratori, prevedendo l’applicazione anche ai dipendenti delle partecipate le norme relative agli ammortizzatori sociali, così come ridisegnati dal Jobs Act, insieme alle regole sulle crisi d’impresa e legge fallimentare, con una parificazione alle società private; contesto nel quale si inserisce l'abrogazione del Regio Decreto 148/31 per il settore del Trasporto Pubblico Locale; un contesto ampio per il quale è necessario rompere gli argini, comprendere che la lotta contro la privatizzazione dei servizi pubblici è la lotta di tanti, tantissimi altri lavoratori che già si scontrano con questi processi di liberalizzazione.

L'Unione Sindacale di Base parteciperà all'incontro presso il Ministero dei Trasporti questo pomeriggio alle ore 16,00 e, ove tali tematiche non trovino spazio  al tavolo di confronto, come riteniamo accadrà, già da ora è pronta a confermare lo sciopero di ore 4 proclamate a livello nazionale che si articoleranno nelle fasce orarie territorialmente stabilite.

Queste le fasce dell’astensione nelle principali città:

Napoli: per le linee di superficie l’agitazione è prevista dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Roma: dalle ore 11.00 alle ore 15.00
Torino: dalle 18.00 alle ore 22.00
Milano: dalle ore18.00 alle ore 22.00

USB TRASPORTO PUBBLICO LOCALE