AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Napoli, migliaia in piazza con USB sulle vertenze aperte. Incontro con Di Maio, presto i tavoli istituzionali

Nazionale -

Dagli storici LSU della P.A., agli attuali APU, dagli ex LSU della scuola ai lavoratori dei Consorzi di Bacino e, per finire, i lavoratori della CTP del trasporto pubblico locale, sono tante le vertenze aperte a Napoli e in Campania.
                                                                                                                  Stamattina oltre duemila lavoratori hanno sfilato con l’Unione Sindacale di Base dalla stazione Garibaldi al Centro Direzionale, Nuovo Palazzo di Giustizia, dove era previsto l’intervento del ministro Luigi Di Maio sui temi della giustizia.
Precise le richieste avanzate dalle rappresentanze dei lavoratori presenti, a partire dalle proroghe dei contratti e delle attività in essere a tutto il 2019 e l’impegno a definire con tavoli specifici il percorso di stabilizzazione e contrattualizzazione definitiva.
                                                                                                                  Questioni urgenti, che il ministro già conosceva e sulle quali ha dato la sua disponibilità preannunciando a breve l’apertura dei tavoli istituzionali.
Analogo impegno anche sul fronte del trasporto pubblico locale metropolitano a garantire in sinergia con l’amministrazione di Città Metropolitana di Napoli la risoluzione della difficile vertenza dei lavoratori CTP, prevedendo l’utilizzo dell’avanzo libero di bilancio.
                                                                                                                                                               
Il tema dell’internalizzazione dei servizi in tutta la Pubblica Amministrazione, compreso gli appalti in ambito sanitario, sono stati rappresentati come punti imprescindibili del rilancio della P.A. e del sistema pubblico in generale.
In questo scenario, è stato evidenziato il particolare valore delle lotte che l’USB sta conducendo per affermare la centralità del lavoro e dei diritti sociali e che trovano nel recente decreto sicurezza un pericoloso argine e limite alla democrazia. 
                                                                                                                  L’Unione Sindacale di Base ha accolto positivamente la disponibilità dichiarata dal ministro e vigilerà sull’attuazione degli impegni assunti.                                         

Confederazione Regionale USB Campania