AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

Acciaierie d’Italia, ancora ferie trasformate in Cig e Inps come bancomat. USB: “Bernabè allontani l’ad Morselli prima che faccia sparire il miliardo investito”

Taranto -

Per i dipendenti dello stabilimento siderurgico di Taranto ancora una volta le ferie già programmate vengono trasformate in cassa integrazione, con il conseguente dimezzamento della retribuzione mensile. L'Inps è diventato un vero e proprio bancomat nelle mani di chi continua a bruciare soldi pubblici, millantando risultati che non esistono ed una fabbrica in ripresa.

La gestione Morselli è capace di distruggere ma non di costruire. Bernabè, se crede nel progetto, deve avere il coraggio di sostituire la manager e la sua squadra, che altrimenti non decollerà mai. Diciamo con chiarezza quello che tutti pensano ma che pochi hanno il coraggio di affermare pubblicamente: Morselli e il suo entourage devono essere allontanati, hanno fatto fin troppi danni.

I ministri dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Giorgetti e Orlando, conoscono perfettamente quello che sta accadendo e non intervengono in nessun modo. Questo è il Paese Italia e soprattutto questa è la gestione della fabbrica, nella quale nessuna regola viene rispettata e tutto è concesso. La gestione Morselli sarà ricordata come la peggiore di sempre, tanto da influire addirittura anche sullo stato d'animo dei lavoratori.

Pretendiamo che si metta fine a tutto questo, iniziando con l'affidare l'acciaieria a chi ha competenze e volontà di fare bene. Oggi con il miliardo investito, lo Stato non può che pretendere la sostituzione dell'amministratore delegato, che ha cambiato tre direttori nel giro di due anni, ha dapprima allontanato alcuni dirigenti aziendali per poi richiamarli, ha fatto scelte a dir poco sindacabili con conseguenze importanti dal punto di vista finanziario (utili ma senza pagare nulla anzi continuando ad attingere a risorse pubbliche).

Se il presidente di Acciaierie d’Italia Franco Bernabè crede davvero nel progetto che ha presentato meno di due mesi fa, prenda una posizione: la fabbrica con ad Lucia Morselli non può andare avanti. Bernabè definisca la situazione e lo faccia subito, prima che l'attuale gestione allegra faccia scomparire anche questo miliardo di euro.

Franco Rizzo

Coordinatore provinciale USB Taranto

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati