AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

ALITALIA IERI E OGGI: DIBATTITO E PROIEZIONE DEL DOCUFILM "TUTTI GIÙ PER ARIA"

Roma, 26 ottobre - Palazzo dei Gruppi Parlamentari

 

via di Campo Marzio 78 - ore 17.00

Roma -

 

COMUNICATO STAMPA

 

Lunedì 26 ottobre a Roma, presso la Nuova Aula del palazzo dei Gruppi Parlamentari, in via di Campo Marzio 78, alle ore 17.00, si terrà il dibattito “”Alitalia ieri e oggi”  seguito dalla proiezione del docufilm “Tutti giù per aria – L’aereo di carta”.

 

“I vertici ed i dirigenti di Alitalia hanno agito a costo di diminuire il patrimonio della compagnia per interessi del tutto estranei a quelli dell'azienda, piegandosi ad interessi politici del tutto avulsi da quelli imprenditoriali, contribuendo ad aprire una voragine senza fondo che ha inghiottito lavoratori, famiglie, l'economia nazionale".

La Sentenza  della VI Sezione Penale del Tribunale di Roma del 28 settembre 2015, che ha portato alla condanna dei vertici aziendali dell’Alitalia pubblica tra i quali l'ex Presidente e A.D. Giancarlo Cimoli e l’ex A.D. Francesco Mengozzi, non lascia adito a dubbi.

 
La compagnia aerea di bandiera è stata fatta appositamente fallire con operazioni finalizzate a distrarre e dissipare beni e risorse aziendali per miliardi di euro, così da creare un enorme buco a danno non solo all’Azienda pubblica ma dell’intera collettività nazionale. Secondo i calcoli dei giudici, durante la mala gestio Mengozzi-Cimoli degli anni 2001/2007, l’Azienda è stata depauperata intenzionalmente di oltre 4 miliardi di euro e, questo, senza considerare i costi economici e sociali pagati per la sua successiva privatizzazione.


La Sentenza ha acclarato le responsabilità dei vertici aziendali della gloriosa Alitalia pubblica ma non dice nulla sulle responsabilità politiche di chi ha sostenuto e gestito “dietro le quinte” questo disegno criminale.


A quali “interessi politici” i vertici di Alitalia si sono piegati contribuendo ad aprire “una voragine senza fondo che ha inghiottito lavoratori, famiglie, l'economia nazionale”? Quali partiti e gruppi di potere vi si sono celati dietro? L’Alitalia pubblica è stata fatta fallire per favorirne la svendita? Quanto è costato allo Stato e quindi alla collettività la sua privatizzazione in termini di costi economici e sociali? Inoltre: l’Alitalia araba è in mani sicure oppure le recenti dimissioni dell’A.D. Silvano Cassano rilevano una realtà tutt’altro che rosea?


Proveremo a dare risposte a queste domande con chi questa vicenda l’ha vissuta direttamente se non, come gli ex lavoratori Alitalia, sulla propria pelle, con il dibattito e la  proiezione del docufilm “Tutti giù per aria – L’aereo di carta” che, con la partecipazione straordinaria di Dario Fo e Ascanio Celestini, ripercorre la vicenda del più grande licenziamento di massa mai avvenuto nel nostro Paese con 10 mila lavoratori Alitalia lasciati a casa da un giorno all’altro.


Programma:
ore 17.00 -Saluti da Nicola Bianchi Deputato  

Introduzione da parte del deputato Paolo Nicolò Romano

Intervengono
Gianni Dragoni, Giornalista de il Sole 24 Ore, autore del saggio “Capitani coraggiosi. I venti cavalieri che hanno privatizzato l'Alitalia e affondato il paese”

Antonio Amoroso – CUB Trasporti

Riccardo Borghesi - Alitalia Mantinance Systems


Presentazione del docufilm “Tutti giù per aria – l’aereo di carta”

Alessandro Tartaglia Polcini – Produttore

Francesco Cordio - regista e autore

Francesco Staccioli – autore, Esecutivo USB Lavoro Privato

Ore 18:30 Proiezione

Conclusioni del deputato Alessandro Di Battista

 

Roma, 23 ottobre 2015


Tutti coloro che desiderano partecipare all’evento o ricevere informazioni sono pregati di inviare una email a paolo.lombardi@camera.it entro le ore 19 di domenica 25 ottobre. Per l’accesso alla camera dei deputati è obbligatorio un documento di riconoscimento in corso di validità e la giacca per gli uomini

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni