AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

Ares 118 verso il collasso, 60 ambulanze bloccati nei pronto soccorso: servono assunzioni e misure urgenti sui territori

Roma -

L'USB del Servizio di Emergenza sanitaria ARES 118 venerdì 30 ottobre ha manifestato alla Regione Lazio per dire che tutte le mancanze della sanità laziale, dai posti letto alla sanità sul territorio non possono essere riversate sul sistema 118, già carente di personale e mezzi,  senza aver fatto nessuna implementazione per fare trasferimenti, rientri a casa, test rapidi a domicilio.

 

Nell'incontro avuto con il responsabile della segreteria per la Sanità regionale abbiamo chiesto assunzioni rapide e la velocizzazione del concorso per autisti, sottolineando che le attuali assunzioni basteranno appena a coprire il turnover degli ultimi due anni. Pare che si potrà procedere subito con le assunzioni previste dal piano assunzionale anche per il 2021, anche se non è chiaro come le aziende possano assumere, visto che la Regione Lazio ancora non ha identificato il budget in cui le aziende devono rientrare per le assunzioni. Per quanto riguarda il rafforzamento dei servizi territoriali la Regione Lazio invece sembra non avere nessun piano programmatico per affrontare questa emergenza. Continua a fare proclami che attualmente non trovano riscontro nella realtà e ad utilizzare personale in surplus orario invece di procedere alle assunzioni.

 

Di questo passo, il servizio di emergenza non riuscirà a garantire né le emergenze né le altre attività: in questo fine settimana ci sono state punte di 50 mezzi bloccati nei pronto soccorso, con centinaia di pazienti in attesa di trasferimento, decine di soccorsi a cui non si può rispondere per mancanza di mezzi e lunghi tempi di attesa per essere messi in contatto con il 118 dal numero unico 112. La situazione oggi, lunedì 2 novembre, è peggiorata, con 60 ambulanze bloccate a metà mattinata nei pronto soccorso di Roma e provincia.

 

Chiediamo che si proceda con urgenza ad attivare l'assistenza sul territorio per tutti quei pazienti che possono essere curati a casa. È necessario assumere immediatamente personale sanitario a tempo indeterminato, è urgente ripristinare gli equipaggi completi con tre unità sulle ambulanze del 118 ed eliminare la prova orale dal concorso per gli autisti del 118 procedendo subito alle assunzioni.

 

Roma 2-11-2020

 

USB Ares 118

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati