AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Biglietterie TPER: venerdì 31 è ancora sciopero

Bologna -

Tper esalta, attraverso i suoi canali social, l’investimento in nuove validatrici che consentiranno l’emissione dei titoli di viaggio anche con carta di credito, affiancando questa nuova tecnologia allo sviluppo delle app per l’acquisto dei titoli di viaggio direttamente da smartphone.

 

Tutte iniziative che, secondo l’azienda di trasporto, dovrebbero portare a “saltare” le biglietterie.

 

È dal 2011, e anche prima (vedi passaggio da titoli cartacei a titoli su carte non ricaricabili nel 2003) che si continua a riproporre il "ritornello" dell'estinzione delle biglietterie, quando i dati di afflusso dell’utenza ai punti Tper dimostrano, al contrario, che sarebbe impossibile privare il servizio di questo fondamentale punto di accesso e informazione.

 

Ci sembra chiaro che Tper tenti di dare un senso diverso alla esternalizzazione in appalti spezzettati dalla durata di un anno, per giustificare l’attuale modalità di gestione delle biglietterie. Un tentativo abbastanza maldestro che diviene sempre più insostenibile.

 

Dopo la votazione all’unanimità dell’ordine del giorno del Consiglio Comunale che invita la giunta a perorare presso Tper la causa dell’internalizzazione delle biglietterie e dopo l’impegno dell’assessore regionale ai trasporti Donini, appena riconfermato nella giunta regionale dalle ultime elezioni, ad agire in maniera analoga quello dei consiglieri comunali convocando un tavolo di confronto tra Comune, Regione e azienda, gli argomenti cominciano a scarseggiare.

 

Tper ha prorogato ancora il bando per la gestione della biglietteria Marconi, di altri due mesi.

 

I lavoratori chiedono il ritiro del bando e l’apertura della discussione sulla internalizzazione del servizio e delle proprie professionalità.

 

Per questo, ancora una volta, domani venerdì 31 gennaio 2020 saranno in sciopero: per sollecitare comune e regione a passare dalle parole ai fatti, per difendere il proprio posto di lavoro e la qualità del servizio offerto, informando la cittadinanza delle ragioni della protesta al mattino con un presidio dalle 10,00 alle 13,00 presso la sede Tper di via di Saliceto, e al pomeriggio volantinando presso le biglietterie dalle 16,00 alle 19,30.

 

Bologna, 30/01/20

 

 

 

USB Lavoro Privato

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni