AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

CASA: AS.I.A, IL PIANO REGIONALE LAZIO AGEVOLA SOLO I COSTRUTTORI

27 febbraio corteo cittadino da Piramide al Campidoglio – partenza ore 15.00

Roma -

Edoardo Bianchi, presidente dell’Associazione Costruttori Edili Romani, considera “fuorvianti e demagogiche” le critiche mosse da Legambiente al cosiddetto “piano casa” regionale. Anzi, nega che siano in previsione nuove cementificazioni, perché si tratterebbe di cambi di destinazione d’uso senza aumenti di cubatura e, funzionali alla realizzazione di alloggi sociali.

 

Secondo l’AS.I.A./USB, il provvedimento approvato ha una sola funzione: far ripartire l’edilizia agevolata, cioè di favorire proprio i suoi associati, con un occhio di riguardo alle cooperative edilizie che hanno prosperato con Veltroni e poi sono rimaste parecchio al palo.

 

La Legambiente avanza giuste critiche un punto di vista di conservazione ambientale, L’AS.I.A./USB sostiene che anche dal punto di vista sociale le parole di Bianchi non corrispondono alla realtà. Infatti che le uniche risorse impegnate in questi ultimi dieci anni per l’edilizia agevolata, per la realizzazione di alloggi destinati all’emergenza abitativa, sono state utilizzate con un sistema poco trasparente, tanto da indurre la Magistratura - su denuncia della nostra associazione - a sequestrare i primi 326 alloggi e ad aprire un’inchiesta per truffa e corruzione nei confronti delle società costruttrici.

 

In merito al nuovo piano casa rimangono in piedi tutti i nostri interrogativi: come si accede a quest’edilizia sociale? Per graduatoria? Per bando pubblico? Per titoli? E su quali aree si costruisce, private o pubbliche? Sono previste compensazioni, deroghe e varianti? I processi partecipativi dell’assessore regionale Civita non sono stati per nulla includenti.

 

L’ASIA-USB considera sbagliato non chiarire correttamente il termine alloggio sociale e, prima di avviare un qualsiasi procedimento, ritiene necessario un confronto sul cosiddetto “piano casa”, che non sia ristretto ai signori del mattone ma sia aperto e disponibile ad accogliere critiche e suggerimenti.

 

Per sostenere un vero piano casa regionale e per solidarietà con i 17 attivisti arrestati, di cui due (Paolo Di Vetta e Luca Fagiano) sono al quinto giorno di sciopero della fame, l’ASIA-USB indice la manifestazione che si terrà a Roma il prossimo 27 febbraio, con corteo da Piramide al Campidoglio, concentramento alle ore 15.00.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni