AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

COMUNE DI ROMA: PER VELTRONI i precari non rientrano tra le URGENZE da RISOLVERE PRIMA DI LASCIARE L'INCARICO

LUNEDI' 11 FEBBRAIO MANIFESTAZIONE DEI LAVORATORI PRECARI - CAMPIDOGLIO – ORE 16.00

Roma -

Prima di accingersi a lasciare la poltrona di Sindaco di Roma, Walter Veltroni si sta adoperando per approvare alcune delibere definite “urgenti” per la città come l’approvazione del piano regolatore, la riforma delle aziende del trasporto pubblico, gli accordi con l’Ama, l’approvazione di una delibera per la stabilizzazione delle sole alte specializzazioni.

 

Fra queste urgenze non sono stati inclusi i lavoratori precari: non c’è infatti traccia di una delibera per la stabilizzazione delle 900 lavoratrici dei nidi e delle scuole dell’infanzia, per la stabilizzazione degli oltre 200 amministrativi  per i quali si avvicina la scadenza, e nulla si sa del futuro degli ex lavoratori interinali, lasciati a “bagnomaria” per i prossimi tre anni.

 

Così, alla instabilità dovuta alla mancanza del governo nazionale e del governo comunale si aggiunge l’incertezza del futuro per centinaia di lavoratrici e lavoratori precari, che dopo anni di promesse vedono allontanarsi la tanto sognata stabilizzazione.

 

“ Il modello Roma si rivela per quello che abbiamo sempre denunciato: un trampolino di lancio verso la stanza dei bottoni nazionale”, dichiara Caterina Fida delle RdB-CUB Comune di Roma. “Probabilmente la vita di centinaia di lavoratrici e lavoratori non è la priorità di questa giunta, caratterizzata più da un legame con i poteri forti che dalle risposte date agli urgenti problemi sociali, lavoro e  casa in primis”, conclude Caterina Fida.

 

Arrabbiati e delusi, i precari romani con le RdB-CUB saranno in Campidoglio lunedì 11 febbraio, alle ore 16.00, per chiedere che l’ultimo atto della Giunta sia l’approvazione delle delibere che definiscano tempi certi  per la stabilizzazione .

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni