AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

COOP CAMPANIA: LE DIECI DOMANDE DELL' USB AL CDA UNICOOP TIRRENO

Roma -

L'USB Lavoro Privato pone 10 domande al CdA Unicoop Tirreno, di cui ha già chiesto le dimissioni, per capire se sono state prese in considerazione le ragioni dei 700 lavoratori dei negozi Coop della Campania, in lotta da mesi per difendere il proprio posto di lavoro ma anche il futuro della cooperazione nella regione.

 

In attesa di conoscere le risposte, i lavoratori e i delegati USB continuano le mobilitazioni e presidiano le assemblee dei soci che si stanno svolgendo in questi giorni in tutta l’area campana, a partire da quella indetta oggi a Quarto (in provincia di Napoli) che riguarda i punti vendita di Afragola, Napoli-Arenaccia e la stessa Quarto.

 

Ecco i quesiti:

1.    Come ha votato sulla cessione degli Ipermercati e Supermercati in Campania ad un privato?

2.    Come ha votato sulle cessioni di fine 2008 inizio 2009 che hanno portato alla chiusura di 4 supermercati e alla relativa perdita occupazionale?

3.    Quali sono stati i suoi interventi in sede di discussione all'interno del CdA sui temi suddetti?

4.    Ha coinvolto, e se sì in che modo, le sezioni soci ed i soci tutti su temi così importanti per la permanenza della cooperativa nella regione Campania?

5.    Conosce l’imprenditore privato Catone che, come più volte detto dal Presidente Unicoop Tirreno Marco Lami, è l'unico interlocutore per la cessione del 49% di Ipercoop Tirreno?

6.    Conosce il piano industriale presentato dall’imprenditore Catone ad Afragola, nel corso di una riunione con la Cooperativa e i rappresentati sindacali, e i riflessi che questo piano avrebbe sulle condizioni salariali e normative dei dipendenti?

7.   Conosce i risultati economici che il gruppo Catone ha realizzato con i suoi supermercati nel corso del 2012?

8.   Ha esortato il CdA tutto a coinvolgere le istituzioni campane al fine di individuare un percorso il più trasparente e sicuro possibile per il futuro di oltre 700 famiglie della regione Campania?

9.    Conosce la S.p.A. Coopfond e le sue finalità?

10.    Nel corso del suo mandato, ritiene di aver fatto del tutto per scongiurare questa crisi? Se sì in che modo? Potrebbe sintetizzarci i suoi interventi?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni