AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Covid-19, venerdì 16 all’ospedale Manzoni di Lecco una corona di fiori e una targa di USB in memoria delle vittime del sistema sanitario lombardo

Lecco -

Gli ultimi dati sul Covid-19 confermano la scarsa competenza, se non l’inettitudine, in materia di sanità dei vertici della Regione Lombardia. Siamo di nuovo in testa alle graduatorie nazionali del contagio, un primato di cui non si sente il bisogno e che farebbe impallidire il politico più navigato. Non però la premiata coppia Fontana-Gallera, capace di infilare uno scandalo dietro l’altro, ultimo l’acquisto di vaccini antinfluenzali che non hanno superato l’esame dell’Agenzia del Farmaco.

 

Amministratori che dall’inizio della pandemia hanno fatto sfoggio di un’inesistente superiorità del sistema sanitario lombardo. Facce di bronzo dalla memoria corta. L’Unione Sindacale di Base gliela rinfrescherà domani, venerdì 16 ottobre, con una cerimonia-presidio all’ospedale Manzoni di Lecco.

 

 

Alle 10,30 una delegazione USB deporrà una corona di fiori listata a lutto nell’atrio dell’ospedale, in omaggio ai 347 pazienti morti di Covid-19 negli ospedali lecchesi. Subito dopo ci sarà l’apposizione di una targa simbolica all’ingresso della palazzina della direzione, con la scritta: “In ricordo delle 347 vittime del Covid, del precariato e delle privatizzazioni”. Tutti i partecipanti, rigorosamente distanziati e dotati di mascherine, indosseranno una maglietta nera con scritto a grandi caratteri “347”.

 

 

La ripartenza del contagio si sta facendo sentire soprattutto tra gli operatori sanitari e USB vuole rimettere con urgenza al centro dell'interesse la questione della sicurezza nei luoghi di lavoro, per evitare errori e approssimazioni costati la salute a migliaia di lavoratori contagiati durante la prima emergenza.

 

Sarà anche l'occasione per esprimere solidarietà e sostegno a Francesco Scorzelli, il delegato USB sospeso per sei mesi proprio per essersi rifiutato di mettere in atto procedure aziendali che, nella sua qualità di preposto, ha ritenuto insicure e rischiose per la salute di operatori e pazienti.

 

Lecco - Ospedale Manzoni
16 ottobre 2020, h. 10.30
Presidio e iniziativa USB

 

Unione Sindacale di Base – Federazione Lombardia

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito usa cookie tecnici e cookie per effettuare statistiche sulla navigazione. Procedendo nella navigazione accetti implicitamente l'uso dei cookie. In alternativa puoi selezionare una delle opzioni qui sotto. I cookie tecnici saranno utilizzati in ogni caso.