AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Gli insulti del sindaco Sala alla Polizia Locale di Milano

Milano -

Il sindaco di Milano è stressatissimo. Non si spiega altrimenti l’uso ossessivo, durante l’incontro con le rappresentanze USB, Uil, Sulpm, Sgb e Adl della Polizia Locale, di un noto termine che definisce l’organo genitale maschile. “C’è gente che con lo straordinario ci marcia”. E giù il noto termine. “A differenza di altri io ho un elevato consenso”. E giù il noto termine. “Lei non può parlare così al suo sindaco”. E giù il noto termine.


L’inventario sarebbe lungo. Ci limitiamo a dire che l’incontro tra i sindacati della Polizia Locale di Milano e l’amministrazione, rappresentata al massimo livello dal sindaco Giuseppe Sala e dal vicesindaco Anna Scavuzzo, si è concluso con un nulla di fatto perché, sparato il noto termine per l’ennesima volta, il primo cittadino ha preso su la giacca e abbandonato la sala.


Solo uno stress gigante spiega l’offensivo comportamento tenuto con i rappresentanti della Polizia Locale, di chi cioè garantisce il funzionamento della città, rei di voler discutere problemi veri: l’introduzione punitiva del badge in un corpo ad assenteismo zero, l’imputazione delle ore di straordinario a capricci dei singoli, l’assenza di tutele, i nuovi piani del governo per l’uso della Polizia Locale come massa di manovra in funzioni di ordine pubblico e quisquilie simili.


Che peccato, un sindaco stressato. Inaspettatamente stressato, essendo fresco reduce dal trionfo di Milano città più vivibile d’Italia e da un’intervistona in cui definisce se stesso “morbido nei modi”, “rappresentante di una politica competente e garbata” e di “grande attenzione ai diritti dei lavoratori”.


Confidiamo che una rapida ripresa delle condizioni del sindaco permetta di tornare a un tavolo di trattativa, con modi e linguaggio ripuliti. Se al contrario il sindaco pensa di mantenere i rapporti con i lavoratori della Polizia Locale di Milano a forza di differimenti di scioperi, vessazioni e insulti, allora ha capito male. Noto termine.



Unione Sindacale di Base Polizia Locale Milano

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni