AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

GUARDIE GIURATE: 16 GENNAIO ANCORA SCIOPERO ALL'ANCR-IVU

MANIFESTAZIONE A ROMA DAVANTI AL TRIBUNALE FALLIMENTARE

Viale delle Milizie 3 – dalle ore 9.00

Roma -

Prosegue la battaglia delle guardie giurate dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Istituto Vigilanza Urbe contro la precarizzazione del rapporto di lavoro.

 

Dopo aver portato la vertenza davanti al Parlamento lo scorso 4 dicembre, ed aver avviato un tavolo di confronto presso la Presidenza del Consiglio, le RdB-CUB hanno indetto insieme al Sinalv-Cisal un’intera giornata di sciopero per martedì 16 gennaio, che vedrà le guardie giurate manifestare, in divisa e disarmate, davanti al Tribunale Fallimentare di Roma.

 

Sono circa 850 i metronotte mobilitati contro la perdita del posto di lavoro, che si profila dopo una vita di rischi e di turni alle dipendenze dell’Ente morale nazionale ANCR, impegnato dal 1932 nella vigilanza di molte realtà lavorative della provincia di Roma.

 

Con questa ennesima iniziativa si intende protestare contro l’ammissione alla amministrazione straordinaria della sola Federazione Provinciale della ANCR, disposta dal Tribunale ordinario di Roma sezione Fallimentare, che prevede il commissariamento di un soggetto giuridico a tutti gli effetti inesistente.  Le RdB-CUB e il Sinalv-Cisal intendono così dare voce a tutti i dipendenti contrari alla procedura, che condurrebbe i lavoratori fuori dall’Ente morale ANCR, con conseguente perdita della stabilità di impiego ed inevitabile peggioramento delle condizioni di lavoro.

 

Le RdB-CUB, da sempre a fianco delle guardie giurate dell’ANCR-IVU, rendono noto che continueranno a sostenere la vertenza sino alla sua positiva risoluzione.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni