AREA STAMPA

Dipartimento Comunicazione

Piero Santonastaso

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

I lavoratori e le lavoratrici di Ciampino non pagheranno ancora una volta la crisi economica di ASP!

Ciampino -

Ancora una volta i lavoratori e le lavoratrici dell'Azienda servizi pubblici ASP di Ciampino si ritrovano in difficoltà rispetto a una vertenza che, negli anni, si ripresenta a causa di una gestione aziendale incapace di garantire la tenuta degli equilibri economico-finanziari, procurando passivi di bilancio finanche di milioni di euro, mettendo così ogni volta a rischio la salvaguardia dei 240 posti di lavoro e la continuità dei servizi erogati alla cittadinanza.

ASP riceve in affidamento e si occupa di gestire per conto del suo socio maggioritario, il Comune di Ciampino, tutti i servizi pubblici essenziali della città, ovvero gli Asili Nido, il servizio Scuolabus, le mense scolastiche, il servizio scolastico OEPAC per l'assistenza all'autonomia e alla comunicazione degli alunni con disabilità, il servizio di sorveglianza e portierato nelle scuole  e svariati altri servizi tra cui il pulimento degli edifici pubblici, la gestione del cimitero comunale, i parcheggi a pagamento e le farmacie comunali.

Cambiano le stagioni politiche, tra un commissariamento e un altro, ma l'andazzo della partecipata comunale ASP, tra polmoniti fulminanti e corse in rianimazione o apparenti raffreddori per i quali si invoca l'estrema unzione, si ripresenta ciclicamente come un moto perpetuo a risvegliare bruscamente le coscienze assopite di quanti nei lunghi anni di vita di un paziente da attenzionare, avrebbero potuto e dovuto trovare la giusta e risolutiva cura.

L' ASP, checché ne abbiano detto e fatto intendere coloro che l'hanno attraversata succedendosi al timone di una nave oggi nuovamente in avaria, è sempre stata un’azienda in sofferenza, anche se a sentirla davvero sono stati per lo più  i lavoratori e le lavoratrici che da oltre vent'anni garantiscono , con fatiche enormi e dal basso di ogni posto di lavoro, che i motori non arrivino mai a spegnersi del tutto, perché il carico è prezioso e si traduce in beni essenziali per l'intera comunità ciampinese.

Sono per la maggioranza servizi pubblici essenziali che vanno garantiti all'intera collettività: sono salario indiretto, sostegno alle famiglie, argini contro la povertà educativa e strumenti di garanzia di accesso, inclusione ed uguaglianza per le fasce di popolazione più fragili.

Sono servizi che vanno definitivamente messi al riparo da qualsiasi rischio e rilanciati affinché sia assicurato il loro buon funzionamento, a partire dalle assunzioni per la copertura delle numerose carenze di organico, dall'eliminazione del precariato e dei finti part-time, dal miglioramento concreto delle condizioni lavorative e salariali dei lavoratori e delle lavoratrici che li portano avanti. La soluzione c'è ed è praticabile e si chiama internalizzazione, gestione diretta della pubblica amministrazione.

Di fronte a questa ennesima crisi economica di ASP che richiederà ancora una volta uno sforzo imponente di risanamento economico alle casse comunali, l'Unione Sindacale di Base non permetterà in alcun modo che a pagarne nuovamente il prezzo siano ancora una volta i lavoratori e le lavoratrici di ASP con stipendi che rasentano la soglia di povertà e rilancia la giornata di  sciopero generale del 2 dicembre per un salario dignitoso, contro il carovita che si sta abbattendo con ferocia su milioni di famiglie e di lavoratori e per l'internalizzazione di tutti i servizi essenziali finora gestiti dalla partecipata comunale.

Al fianco delle lavoratrici degli Asili nido comunali Girasole e Axel e delle lavoratrici del servizio del pulimento che rappresentiamo e con tutta la determinazione che le contraddistingue, rilanciamo la chiamata a tutti i lavoratori e le lavoratrici di ASP, alla cittadinanza e alle famiglie tutte, per un assemblea pubblica che metta al centro il giusto confronto sulle possibili conseguenze dell'attuale crisi aziendale, per la tutela dei salari e per la reinternalizzazione di tutti i servizi essenziali: la battaglia è comune ed è tempo di unire le forze!

Unione Sindacale di Base

Ciampino 25/11/2022

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati