AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

IL PRECARIATO DILAGA ANCHE IN PARLAMENTO: LE RDB-CUB CHIEDONO L'INTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI E GARANZIE PER I LAVORATORI CON I CONTRATTI SCADUTI

Roma -

Oltre 50 lavoratori “somministrati” - precari con contratto interinale - che da diversi anni lavorano per la Camera dei Deputati, vedono il loro contratto scaduto lo scorso 23 ottobre. Di questi lavoratori parte sono addetti agli impianti tecnici, altri, in maggioranza donne, sono impegnati come dattilografi e stenografi.

 

A porre la questione del destino di questi precari sono state le RdB-CUB, che questa mattina sono state stata ricevute dal collegio dei Questori della Camera dei Deputati.

La delegazione RdB-CUB ha richiesto ai Questori On. Albonetti, On. Galante e On. Colucci, l’immediata conferma dei contratti scaduti ed una serie di impegni volti alla reinternalizzazione dei servizi, sottolineando come nella generalità dei casi l’esternalizzazione non sia fonte di risparmio ma solo di precarizzazione dei rapporti di lavoro. Oltretutto questi lavoratori, impegnati presso la Camera dei Deputati da diversi anni, hanno seguito corsi di qualificazione a carico dell’amministrazione della Camera stessa, sviluppando competenze che ora rischiano di venire disperse.

 

Il Questore Albonetti, a nome dell’intero collegio, ha comunicato che la Camera dei Deputati ha deciso di esternalizzare i servizi in questione. Per quanto riguarda quello della dattilografia-stenografia appena appaltato, la Camera si impegna nell’arco di un mese a far riassorbire nella nuova azienda affidataria le lavoratrici di fatto licenziate; per quanto invece attiene i circa 18 addetti ai servizi tecnici, si adopererà per distribuirli in altri servizi, con tempi più lunghi, attraverso i prossimi appalti.

 

Le delegazione delle RdB-CUB ha però ottenuto l’impegno dei Questori a far inserire nei nuovi appalti la “clausola sociale”, in virtù della quale ogni nuovo affidatario sarà tenuto ad assorbire i lavoratori già impegnati nel vecchio appalto. Inoltre, riconfermando la contrarietà ad ogni forma di esternalizzazione, ha richiesto che ai lavoratori da ricollocare vengano garantite la professionalità e le retribuzioni acquisite in precedenza, ricevendo dai Questori impegno in questa direzione.

Le RdB-CUB verificheranno nei prossimi giorni il percorso di realizzazione degli impegni assunti dalla Camera nell’incontro odierno.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni