AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

LAVORATORI PUBBLICI IN ASSEMBLEA CONTRO LA GUERRA. ROMA - 14 GENNAIO PRESSO SEDE IPSRA

Via Vitaliano Brancati 48 – ore 10.00

Roma -

 

COMUNICATO STAMPA

 

In vista della giornata di mobilitazione nazionale contro la guerra, che l’USB ha indetto sabato 16 gennaio insieme ad altre forze sindacali, sociali e politiche per l’annullamento delle missioni militari italiane in scenari di guerra e per il taglio delle spese militari, l’USB Pubblico Impiego del Lazio ha convocato una assemblea dei lavoratori pubblici di Roma che si terrà giovedì 14 gennaio presso la sede dell’Ispra, in via Vitaliano Brancati 48 (zona Eur Fermi), dalle ore 10.00 alle ore 12.30.

Parteciperanno all’assemblea il Prof. Luciano Vasapollo, docente di Metodi di Analisi Economica presso l’Università La Sapienza di Roma e Direttore del Centro Studi Cestes, e Pierpaolo Leonardi, dell’Esecutivo Confederale USB e Segretario Mondiale del Sindacato dei Lavoratori Pubblici (TUI-PSEA&A), aderente alla Federazione Sindacale Mondiale (FSM-WFTU).

 

Al centro dell’assemblea, la discussione sulle vere ragioni dell’escalation militare conseguente ai fatti di Parigi e le scelte dell’Unione Europea che, mentre in nome della riduzione del debito impone politiche di attacco a salari, diritti, servizi sociali e beni comuni, assume la gravissima decisione di sottrarre dai vincoli di bilancio le spese militari, togliendo così ulteriori risorse che potrebbero invece essere investite per rilanciare la spesa sociale ed il welfare.

 

Lungi dal combattere il terrorismo, in realtà la guerra lo alimenta così come alimenta la vendita delle armi, che fanno crescere tutti i conflitti, e diventa il pretesto per minare alle fondamenta le già fragili democrazie europee dispiegando i suoi effetti nefasti anche sul mondo del lavoro.

 

I lavoratori e le lavoratrici, ed in particolare quelli pubblici, non possono assistere passivamente all’escalation militare in atto, ma devono riprendere la parola perché l’opposizione senza se e senza ma alla guerra ed il rilancio del welfare e dei diritti costituiscono due facce della stessa medaglia.

 

L’USB P.I. Lazio invita pertanto tutti i lavoratori e le lavoratrici a partecipare all’assemblea del 14 gennaio ed alla giornata di mobilitazione  nazionale contro la guerra del 16 gennaio, che a Roma prevede il corteo con partenza alle ore 14.00 da Piazza dell’Esquilino.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni