AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

#MADIABUGIA FORUM P.A.: USB CONSEGNA PINOCCHIO AL MINISTRO MADIA

OGGI GIORNATA DI MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI PUBBLICI

Roma -

Blitz questa mattina a Roma dell’USB Pubblico Impiego al Forum P.A., dove una delegazione ha raggiunto sul palco il Ministro Madia e le ha consegnato un simbolico Pinocchio. I manifestanti sono stati poi bloccati dalle forze di polizia che ne ha avviato l’identificazione.

 

“Esattamente un anno fa, qui al Forum P.A.,  il Ministro Madia, da noi contestato per il pluriennale blocco dei contratti, negava che il Documento di Economia e Finanza prorogasse il blocco fino al 2020”, spiega dopo la protesta Daniela Mencarelli, dell’Esecutivo Nazionale USB P.I. . “Ma venne successivamente smentita dallo stesso Presidente del Consiglio, che in ottobre confermò il blocco dei contratti. Il DEF, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso aprile, prolunga di un altro anno lo stop al rinnovo dei contratti nel pubblico impiego, trascinandolo fino al 2021. E il Ministro Madia parla di possibile sblocco dei contratti se si attueranno le riforme promosse dal Governo”.

 

Prosegue Mencarelli: “Dovremmo quindi accettare i processi di mobilità obbligatoria, il demansionamento, la privatizzazione del sistema scolastico pubblico; la riforma della P.A., che renderà i dirigenti ancora più succubi del potere politico; la chiusura degli uffici nei territori e la cancellazione o privatizzazione dei servizi pubblici? Al Ministro Madia tutto questo può apparire come il paese dei balocchi. Noi riteniamo invece che rappresenti la distruzione dello Stato Sociale e la cancellazione delle tutele dei lavoratori pubblici, al pari di quanto è stato fatto nel lavoro privato con il Jobs Act”, conclude la dirigente USB.

 

Per queste ragioni, l’USB ha proclamato oggi una giornata nazionale di mobilitazione: per respingere la riforma della P.A. e il ddl “la buona scuola”; per imporre l’immediato rinnovo dei contratti collettivi nazionali; per pretendere un piano generalizzato di stabilizzazione di tutti i precari e un piano pluriennale di assunzioni per un rapido ricambio generazionale; per rivendicare la cancellazione della legge Fornero e il ripristino di un sistema previdenziale pubblico che assicuri pensioni dignitose; per ribadire un fermo no alla mobilita coatta.

 

Numerose iniziative sono previste in diverse città, fra cui: Bologna, dove  l’USB porta la propria protesta sotto la sede della Città Metropolitana dalle ore 10.00, denunciando l’inaccettabile incertezza lavorativa in cui sono sprofondati i dipendenti di tutte le Province; a Napoli sit in mattinata presso gli uffici  della Provincia, in via don Bosco. A Catanzaro, dalle 10.00 alle 12.00, volantinaggio davanti alla Prefettura; a Firenze, presidio in piazza Duomo 10,  Presidenza Regione Toscana, ore 9.00-11.00; a Genova presidio in via Cesarea di fronte agli uffici della Provincia e del Centro per l'Impiego ore 16.30.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati