AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

Martedì 9 febbraio sciopero nazionale dei ferrovieri USB

Nazionale -

L’Unione Sindacale di Base ha proclamato per martedì 9 febbraio uno sciopero nazionale di 8 ore, dalle 9 alle 17. Dalle 11,00 presidio di protesta alla sede del gruppo FSI, in piazza della Croce Rossa 1, a Roma

Scioperiamo perché:

  • è necessario che lavoratrici e lavoratori tornino a farsi sentire per rompere l'accerchiamento dei comitati padronal-sindacali che da anni danneggiano le loro condizioni di lavoro e la qualità delle loro vite
  • è sempre più chiaro che non si può lasciare carta bianca sul diritto alla salute e alla sicurezza di chi lavora alle dirigenze aziendali e a qualche mestierante sindacale
  • le ferrovie sono un Bene Comune del Paese e non devono essere campo di scorribanda degli interessi privati

Scioperiamo contro:

  • il meccanismo degli appalti nelle attività di manutenzione all'infrastruttura di RFI che ha generato un'inaccettabile insicurezza sul lavoro e nella stessa circolazione ferroviaria, oltre all'evidente arretramento delle garanzie e delle tutele contrattuali dei ferrovieri
  • l'abbandono del Personale Equipaggi di Trenitalia lasciato solo nella difficile gestione dell'emergenza sanitaria sui treni, senza adeguati controlli sui possibili contagi virali e senza la garanzia del diritto alla fruizione dei pasti
  • le politiche dei tagli occupazionali e della banalizzazione professionale che generano aumento dei carichi di lavoro e sovraccarico di responsabilità per il personale dell'esercizio ferroviario

Questo sciopero:

  • è un'importante occasione per la ripresa dell'iniziativa di opposizione di lavoratrici e lavoratori alle nefaste logiche privatistiche nelle ferrovie, così come nelle altre realtà produttive del Paese, dove dirigenze aziendali e padronato stanno approfittando spudoratamente dell'attuale condizione di incertezza sociale e politica per affondare l'attacco a quanto resta degli impianti dei diritti e delle garanzie nei rapporti di lavoro e di cittadinanza;
  • è un'importante occasione di avvertimento a quei sindacati che da anni hanno tolto la parola e legate le mani a lavoratrici e lavoratori, garantendo la riuscita dell'attacco ai loro diritti acquisiti impedendo il necessario conflitto per la difesa e il miglioramento delle condizioni di lavoro e di vita.

Scioperiamo perché le lavoratrici e i lavoratori sono il fulcro dell'attività produttiva e dell'economia del Paese, perché sono il fulcro del sindacato, e hanno il diritto e il dovere di organizzarsi a difesa dei propri interessi collettivi: contro il padronato e contro chi sta svendendo la funzione della loro rappresentanza politica e sindacale.

Unione Sindacale di Base - Lavoro Privato - Attività Ferroviarie

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati