AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

MECCANICI: USB CON I LAVORATORI DEL GRUPPO FENICE IN LOTTA A TERMOLI

Se la vertenza non si sblocca chiederemo incontro al Prefetto

 

 

Campobasso -

COMUNICATO STAMPA

L'Unione Sindacale di Base del Molise esprime piena solidarietà ai lavoratori del gruppo  Fenice, che dalla sera del 28 aprile scorso sono in presidio permanente davanti ai cancelli dello stabilimento FCA di Termoli.

 

I dipendenti dell'azienda che gestisce la centrale termica per la FIAT protestano contro la decisione assunta da Fenice di cambiare la turnazione a partire dal 2 maggio 2016: quattro turni continui di lavoro, domenica compresa.

 

Per i dipendenti si tratta di un forte aumento di lavoro a fronte di una significativa riduzione di stipendi. Già con la turnazione antecedente, che prevedeva tre turni a ciclo continuo, i lavoratori dovevano fare sacrifici per essere presenti sempre in fabbrica. L’ulteriore aumento dei turni determina una situazione inaccettabile e solleva una questione di dignità e di civiltà da salvaguardare.

 

Venerdì 6 maggio l'USB sarà presente con una delegazione al presidio permanente davanti ai cancelli della FCA di Termoli.

Auspicando che la trattativa con l'azienda  riprenda al più presto con esito positivo, comunque l’USB sosterrà la lotta dei lavoratori.

In mancanza  di risposte immediate l'USB chiederà un incontro al Prefetto di Campobasso, Francescopaolo Di Menna.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati