AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

P.A.: DOMANI GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE PER RINNOVO DEI CONTRATTI E STABILIZZAZIONE DEI PRECARI

Iniziative in tutte le regioni verso lo sciopero generale

Roma -

L’USB Pubblico Impiego ha indetto per domani, 14 maggio, una giornata di mobilitazione nazionale, con iniziative in tutte le regioni (<link http: pubblicoimpiego.usb.it _blank external-link-new-window>qui mappa ed elenco), contro la spending review ed il massacro del lavoro pubblico, per la difesa di servizi e welfare, per lo sblocco dei contratti pubblici, per la stabilizzazione di precarie e precari.

“I lavoratori pubblici rispondono con la mobilitazione alla proposta di riforma della Pubblica Amministrazione targata Renzi-Madia, che smantella ulteriormente i servizi, ed alla lettera loro inviata, dove di tutto si parla meno che dei diritti e del salario”, esordisce Daniela Mencarelli, dell’Esecutivo Nazionale USB di Pubblico Impiego.

 

Prosegue Mencarelli: “E’ estremamente significativo che per Matteo e Marianna quel ‘cambiamento che  comincia delle persone’ passi attraverso la mobilità coatta, la chiusura degli uffici, il demansionamento, la precarietà a vita e stipendi fermi ormai al 2009. La loro riforma, nonostante la presunta modernità del battage pubblicitario che la circonda,  non ha nulla di nuovo e si nutre, ancora una volta,  del  taglio dei servizi alla cittadinanza e dei  risparmi sui diritti e sui salari dei lavoratori pubblici”.

 

“I lavoratori pubblici non si faranno incantare dalla trovata elettoralistica degli 80 Euro in busta paga – aggiunge la dirigente USB P.I. - per questo domani nelle piazze italiane verrà distribuito il ‘renzino’ , la nuova banconota coniata da USB, fasulla come le promesse elettorali del premier”.

 

“Vogliamo fare sul serio, ci dicono  Matteo e Marianna. Molto più seria - conclude Mencarelli - sarà la risposta dei lavoratori. A partire da domani, fino ad arrivare allo sciopero generale di tutta la categoria previsto per giugno”.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati