AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

P.A.: NUOVA CONDANNA AL MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI PER CONDOTTA ANTISINDACALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA

RdB-USB P.I., RESPINTO ENNESIMO ATTACCO AI DIRITTI DEI LAVORATORI

Roma -

Sicuramente una brutta estate per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che dopo aver subìto alla fine di luglio una prima condanna dal Tribunale del Lavoro di Roma, per aver esternalizzato dei servizi senza aver informato il sindacato, è stato condannato una seconda volta per aver installato delle apparecchiature di videosorveglianza sempre evitando di convocare le organizzazioni dei lavoratori.

 

La denuncia è partita dalla RdB-USB Pubblico Impiego, che venuta a conoscenza dell’avvio di lavori per l’installazione di telecamere nell’ufficio della Motorizzazione di Roma, ha chiesto in proposito un urgente incontro al Direttore, Ing. Michele Ciaccia.

Durante la riunione con tutti i sindacati, il Direttore Ciaccia ha sostenuto di non essere tenuto a nessun tipo di contrattazione poiché, a suo parere, le apparecchiature non rientravano fra quelle previste per la videosorveglianza. Ripetutamente RdB-USB P.I. ha tentato di spiegare che si trattava, a tutti gli effetti, di videosorveglianza, regolata dalla Legge 300/70, lo Statuto dei Lavoratori. Ma le pessime relazioni sindacali e la volontà di imporre le decisioni hanno prevalso sulle volontà di trovare delle soluzioni.

 

RdB-USB P.I. è dunque ricorsa al Tribunale del Lavoro ed ora accoglie con soddisfazione la condanna giunta nei confronti del Ministero, richiamato a mantenere corrette relazioni sindacali.

RdB-USB P.I. continuerà a contrastare ogni attacco ai diritti dei lavoratori ed inoltrerà a breve una diffida a tutte le strutture della Motorizzazione, affinché vengano disattivate le apparecchiature di videosorveglianza, installate fra l’altro con cospicuo esborso di denaro pubblico, nei circa 120 uffici provinciali.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati