AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

PER UNA NUOVA, DIVERSA E PIÙ EFFICACE PROTEZIONE CIVILE USB PRESENTA LA PROPOSTA DI LEGGE

Roma -

La Confederazione USB e l’USB VV.F. hanno presentato questa mattina a Roma la proposta di legge, “Istituzione del Corpo Nazionale di Protezione Civile Soccorso Tecnico Urgente della Prevenzione e delle Emergenze”, ispirata all’idea di una nuova e più efficace protezione civile, pensata in funzione dei bisogni della popolazione.

 

All’incontro hanno partecipato la Senatrice Franca Biondelli (PD), l’On. Eleonora Bechis (M5S), l’On Serena Pellegrino (SEL), Paola Palmieri, dell’Esecutivo Confederale USB.

 

I rappresentanti dell’USB P.I. VV.F. hanno esposto l’allarmante stato di salute del territorio italiano, dove l’82% dei comuni è a rischio idrogeologico; dove non esiste uno screening aggiornato del rischio sismico, il patrimonio boschivo è divorato ogni anno dagli incendi ed un’ edilizia di cattiva qualità - alimentata dalla speculazione, dalle mafie e dai condoni - aggrava il rischio per la popolazione.

Gli interventi degli esponenti USB hanno messo in luce come negli anni i cambiamenti legislativi (come la collocazione dei VV.F. nel Comparto Sicurezza, insieme a Forze dell’ordine e militari) uniti ai tagli di risorse, hanno marginalizzato e reso sempre meno efficace la funzione del Corpo Nazionale. Un Corpo “prefettizzato”, in cui si sono moltiplicati i vertici di provenienza politica mentre sono diminuiti quelli con formazione nel campo del soccorso tecnico.

 

È stata dunque illustrata la proposta di legge, articolata sulle seguenti linee-guida: il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è la struttura di riferimento dell’organizzazione statale in materia di Protezione Civile, soccorso tecnico urgente e gestione delle emergenze; il Corpo è posto alle dirette dipendenze della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che avrà potere di coordinamento per la prima fase dell’emergenza; le sedi e gli uffici del Corpo Nazionale e le attuali strutture della Protezione Civile diventano centri organizzativi  e di riferimento sul territorio delle attività di salvaguardia e tutela  dell’incolumità pubblica.

I compiti della nuova Protezione Civile saranno: coordinamento delle associazioni di volontariato, predisposizione e coordinamento delle esercitazioni in materia di tutela e salvaguardia delle vite umane e dei beni pubblici, raccolta dati, coordinamento di tutte le attività e le strutture che compongono  la macchina dei soccorsi  tecnici urgenti, partecipazione alla predisposizione dei programmi nazionali, elaborati dagli enti di ricerca, di previsione, prevenzione e soccorso, in relazione alle varie ipotesi di rischio.

 

I parlamentari presenti all’incontro sono stati concordi sull’importanza delle tematiche poste. La Senatrice Franca Biondelli si è impegnata a sostegno della legge e di tutte le problematiche inerenti il Corpo Nazionale dei VV.F. L’On. Serena Pellegrino si è inoltre impegnata a riportare i temi emersi nella Commissione Ambiente della Camera.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati