AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

RICERCA: I PRECARI ISPRA PROTESTANO RAPPRESENTANDO LA LORO ROTTAMAZIONE

Usi-RdB: vogliamo invece la stabilizzazione

Roma -

I precari dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, con la completa adesione dell’USI RdB Ricerca, stanno manifestando davanti al Ministero dell’Ambiente, in via Cristoforo Colombo a Roma. Per questo ennesimo presidio stanno inscenando la loro “rottamazione”: per ogni 10 precari che, vestiti con i cartoni per il riciclaggio dei rifiuti speciali, finiscono in un cassonetto, si riceve in cambio una poltrona. La performance fa riferimento ai circa 200 lavoratori  che dal 1 luglio non verranno riconfermati ed a tutti gli altri che seguiranno a stretto giro.

 

“La Ministro Prestigiacomo ha predisposto l’eliminazione del problema precariato in ISPRA rottamando i precari”, dichiara Claudio Argentini della Segreteria Nazionale di USI RdB Ricerca. “Al loro posto ci saranno posti esternalizzati nella Sogesid, una società inutile perché le funzioni e le professionalità che saranno inserite in questa scatola vuota, piena solo di poltrone, sono già tutte presenti in ISPRA e al Ministero”.

 

 “ Noi invece rispondiamo alla rottamazione con la sostituzione – prosegue Argentini - vogliamo che i soldi diretti alla Sogesid siano invece destinati a convertire a tempo determinato tutti i Co.co.co dell’ISPRA e i precari del Ministero. Inoltre, vogliamo una norma di legge chiara propedeutica di 400 assunzioni, oltre alle 150 concorsi già banditi. Non accetteremo il solito provvedimento tampone: o si determina l’intero percorso di assunzioni e del futuro della ricerca ambientale italiana oppure la lotta continuerà ad oltranza”, conclude il sindacalista.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni