AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

SCUOLA: PROTESTANO IN TUTTA ITALIA LSU E CO.CO.CO A RISCHIO LICENZIAMENTO

Venerdì 21 novembre sciopero dell’intera giornata proclamato da RdB-CUB, Cobas e SdL

Roma -

Oggi in molte città italiane i lavoratori ex LSU e i Co.co.co del mondo della Scuola hanno messo in atto una forte protesta contro i tagli ai servizi nella Scuola pubblica previsti dalla legge Finanziaria in discussione in Parlamento che mettono a rischio moltissimi lavoratori:15.000 ex LSU impegnati nei servizi di pulizia e 3.000 Co.co.co. nelle segreterie, per i quali sono state già avviate le procedure di licenziamento collettivo.

 

A Roma, Napoli, Bari, Cosenza, Cagliari, Benevento, Potenza, Foggia, Latina, Rieti, Frosinone  si sono tenuti presidi, manifestazioni e sit-in davanti alle Prefetture, organizzati dai sindacati di Base RdB-CUB, Cobas e SdL, ai quali hanno partecipato migliaia di lavoratori.

In concomitanza con le iniziative si sono tenuti una serie di incontri con i Prefetti, ai quali sono state illustrate le ragioni della protesta, le richieste e le preoccupazioni dei lavoratori insieme a quelle per il mantenimento dei servizi nelle scuole, dove il lavoro di segreteria e di pulizia è svolto quasi esclusivamente dai lavoratori a rischio licenziamento.

 

“E’ stata ribadita in modo chiaro l’esigenza non solo di assicurare continuità a tutti questi lavoratori, prevedendo la copertura economica già nella prossima Finanziaria, ma anche di finirla con una politica di tagli ed esternalizzazioni”, riferisce Carmela Bonvino, della Federazione nazionale RdB-CUB. “Un vero risparmio si può ottenere solo con l’internalizzazione dei servizi e l’assunzione in pianta stabile degli ex LSU e dei Co.co.co., riconoscendo a questi lavoratori dignità e le professionalità acquisite in tanti anni come collaboratori scolastici”, conclude la dirigente sindacale.

 

RdB-CUB, Confederazione Cobas e SdL Intercategoriale hanno già intrapreso le procedure per proclamare lo sciopero dei lavoratori dei consorzi e dei Co.co.co, che si terrà per l’intera giornata di venerdì 21 novembre.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni