AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

STRAGE DI VIAREGGIO: USB OGGI IN PIAZZA ACCANTO AI FAMILIARI DELLE VITTIME

Moretti non sia riconfermato ad delle ferrovie

Roma -

I lavoratori aderenti all’USB Lavoro Privato – Settore Ferrovie, stanno partecipando al presidio in corso in piazza della croce Rossa a Roma, davanti Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, organizzato dalle Associazioni dei Familiari delle vittime del disastro ferroviario di Viareggio del 29 giugno 2009.

 

Il presidio è indetto contro la rinomina di Mauro Moretti ad amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato e degli amministratori delegati delle società FS, rinviati a giudizio il 18 luglio scorso per la strage ferroviaria di Viareggio, che provocò 32 vittime e numerosi feriti, alcuni dei quali gravissimi.

 

L’USB ha così inteso rinnovare la solidarietà ai parenti delle vittime ed al ferroviere Riccardo Antonini,  licenziato  a seguito del suo impegno per la ricerca della verità sulla strage.

 

L’USB chiede che Mauro Moretti, il quale definì la strage di Viareggio come “uno spiacevolissimo episodio”,  alla luce del rinvio a giudizio che lo vede  imputato di gravi accuse, fra cui l’omicidio plurimo colposo, non solo non venga riconfermato nel ruolo di amministratore delegato di FS, ma non venga candidato ad altre nomine pubbliche, anche in ottemperanza della recente direttiva in materia del governo Letta.

 

L’USB ricorda inoltre che la gestione Moretti è stata contrassegnata da una serie di campagne contro quei lavoratori che hanno difeso i livelli di sicurezza, alcuni dei quali hanno pagato il proprio impegno con il licenziamento.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni