AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

TPL: ALTA ADESIONE ALLO SCIOPERO ANCHE NELLA FASCIA SERALE

USB CHIEDE INCONTRO URGENTE AD ASSTRA

Roma -

Sempre Alte, ed in alcuni casi anche superiori alla mattina, le percentuali di adesione nella fascia serale allo sciopero del Trasporto Pubblico Locale, proclamato per l’intera giornata di ieri dall’Unione Sindacale di Base.

 

A Roma si è raggiunto il 75%, con punte fino al 100% come al deposito di Portonaccio, luogo fra l’altro di una protesta dei movimenti in solidarietà con gli autisti in sciopero e contro i tagli ed i paventati rincari del servizio. Metro A e B hanno funzionato a servizio ridottissimo e con scarso personale di stazione, il che ha provocato il blocco di scale mobili e ascensori. All’ATRAL di Latina ha scioperato ben il 97% dei lavoratori. Per i trasporti regionali, al Cotral si è registrata una media del 55%, con punte del 80% in diversi depositi, tra cui Palombara Sabina, Tivoli e Ponte Mammolo.

 

All’ATC di Bologna è stato confermato l’80% della mattina; a Ferrara, sempre ATC, si è raggiunto il 60%. A Venezia superato l 80% per i bus ed il 60% per i trasporti marittimi. All’APAM di  Mantova si è superato il 60%; a  Cremona l’adesione nel trasporto extraurbano  ha raggiunto l’80%;  30% all’APS di Padova e 30% a Treviso.

 

Anche alla luce di questi significativi risultati, USB ha scritto all’ASSTRA, l’Associazione delle parti datoriali del Tpl, per chiedere un urgente incontro sulle gravi problematiche in atto nel settore, che di fronte ai pesantissimi tagli inferti dalle manovre estive rischia una generalizzazione delle criticità, persino nella ordinaria gestione dei servizi. Come sta già avvenendo a Napoli, città reduce da una settimana di blocco dei trasporti a causa dell’incapacità delle aziende di pagare gli stipendi; od in altre regioni come il Lazio, dove si vuole tagliare il salario accessorio aumentando i carichi di lavoro.

 

Consapevole delle ricadute sulla cittadinanza delle azioni di sciopero, ma confortata dai percorsi di comune mobilitazione che assieme ai cittadini si stanno costruendo, USB intende proseguire nella battaglia per la difesa di un servizio pubblico di trasporto, garantito per tutti, efficiente, sicuro ed a prezzi equi.

Questo sito usa i cookie

Questo sito usa cookie tecnici e cookie per effettuare statistiche sulla navigazione. Procedendo nella navigazione accetti implicitamente l'uso dei cookie. In alternativa puoi selezionare una delle opzioni qui sotto. I cookie tecnici saranno utilizzati in ogni caso.