AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Argomento:

Venerdì 26 marzo i riders scioperano anche a Trieste

Trieste -

Rider X i Diritti, assieme all’Unione Sindacale di Base ha proclamato per venerdì 26 marzo 2021 lo sciopero generale dei Riders della Provincia di Trieste. Lo sciopero, indetto anche a livello nazionale, si inserisce in un quadro di precarietà della condizione lavorativa dei ciclo-fattorini che e è stato ulteriormente esasperato dalla pandemia. Esposti come operatori essenziali durante la prima ondata, pagati a cottimo con contratti di collaborazione occasionale o peggio con finti contratti di lavoro autonomo, questi lavoratori si ritrovano a lavorare ricattati dal caporalato digitale con sistemi di “punteggio” e ranking delle app.

Per questi lavoratori non esistono regole né tutele, non c’è un contratto nazionale che stabilisca vincoli o paletti reali, questo nonostante il pieno riconoscimento di lavoro subordinato determinato dalla recente sentenza della Corte di Cassazione del 2019.

L’accordo sottoscritto tra UGL e Assodelivery (che riunisce Deliveroo, Glovo, UberEats) ha sottoposto i lavoratori a minori tutele e minori compensi: non c’è la malattia, né ferie, non è fissato un salario minimo garantito. Questi lavoratori sono stanchi di rischiare la vita in mezzo al traffico ed il tutto senza nessuna tutela.

Rider x i Diritti e l’Unione Sindacale di Base chiedono l’applicazione del contratto nazionale collettivo dei trasporti merci e logistica. Un contratto che garantisca i minimi salariali, un monte ore di lavoro fisso e adeguato, tredicesima e quattordicesima, ferie e permessi, la malattia e l’infortunio. Questi lavoratori chiedono di essere considerati lavoratori dipendenti con tutto ciò che ne consegue, come ad esempio la possibilità di rinnovo dei permessi di soggiorno per i molti lavoratori stranieri sfruttati dalle compagnie.

Rider X i Diritti e l’Unione Sindacale di Base nel proclamare lo sciopero dei Riders cittadini, chiedono anche la solidarietà e la vicinanza dei cittadini a questa lotta. La pandemia ha aumentato il divario sociale e questa crisi la stanno pagando i lavoratori, i piccoli imprenditori ed i soggetti più deboli. Colpiamo chi sta macinando i profitti grazie a questa crisi e il 26 Marzo bisogna aderire al #nodeliveryday, NON ordinando il 26 Marzo!

Rider X i Diritti

USB – Slang Trieste

Trieste 26-3-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati