AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

VIGILI DEL FUOCO: SOSPESE LE VISITE DI IDONEITA' E IL RINNOVO DELLE PATENTI

Jiritano (RdB-CUB V.V.F.), mentre dobbiamo vigilare sulla sicurezza nei luoghi di lavoro lavoriamo nell’insicurezza

Roma -

I Vigili del Fuoco non saranno più visitati da nessun ente sanitario. Col nuovo anno è arrivata ai Comandi Provinciali comunicazione che l’ente sanitario delle Ferrovie dello Stato, convenzionato per le periodiche visite atte alla verifica dell’incondizionata idoneità psico-fisica del personale, ha sospeso la convenzione a causa del debito di circa 5 milioni di Euro accumulato nei suoi confronti dal Dipartimento dei VVF.

Analogo problema per il rinnovo delle patenti di guida per i mezzi speciali dei VVF: sospesa la convezione e non potendo rinnovare quelle del personale esperto si sopperisce affidando il servizio ai neo patentati.

 

Ammonta ormai a circa 100 milioni di Euro il debito complessivo del Dipartimento dei VVF nei confronti dei fornitori, un debito che presto potrebbe portare i Comandi a non essere più in grado di approvvigionarsi del gasolio per le vetture di soccorso.

 

“Questi sono i risultati dei progressivi tagli operati dall’attuale e dai precedenti governi”, ricorda Antonio Jiritano della Direzione nazionale RdB-CUB P.I.. “In due anni al Dipartimento dei Vigili del Fuoco è venuto a mancare circa il 28% delle risorse. E di questi tagli non risente solo il salario del personale, ma lo stesso soccorso alla popolazione viene messo a serissimo rischio”.

 

“La dura realtà – prosegue Jiritano – è molto diversa da operazioni di marketing come quella del calendario annuale dei V.V.F., tanto più altisonanti quanto più sono atte alla mistificazione dei fatti. Così, mentre i Vigili del Fuoco debbono vigilare sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, si trovano ad operare senza che nessun medico abbia verificato la loro idoneità alla salvaguardia dell’incolumità propria e di quella dei cittadini”, conclude il dirigente RdB-CUB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni